WooCommerce e PrestaShop: quale scegliere per creare un e-commerce

woocommerce e prestashop - quale scegliere per il tuo ecommerce

WooCommerce e PrestaShop: quale scegliere per creare un e-commerce

Per poter gestire al meglio un sito e-commerce, è importante scegliere un software che metta a disposizione dell’utente tutta una serie di funzionalità utili. Così facendo, sarà molto più semplice mantenere il controllo su ogni singolo aspetto di un’attività commerciale online: ordini, spedizione dei prodotti, gestione del magazzino, applicazione di sconti sui vari prodotti ecc.

In questo articolo prenderemo in considerazione due software in particolare, ovvero WooCommerce e PrestaShop. Qual è il migliore? Perché puntare su uno invece che l’altro? Continua a leggere per avere maggiori informazioni in merito.

Perché creare un e-commerce nel 2022

Il commercio elettronico ha avuto una crescita costante negli ultimi anni, con un’impennata nel periodo della pandemia che ha “costretto” tutti noi a chiuderci in casa per contenere i contagi. Con una situazione così drammatica, non potevano che crescere in maniera esponenziale (con percentuali clamorose) il numero di acquisti online.

Ora che possiamo cominciare a ragionare in ottica post-covid, osserviamo come il boom del settore e-commerce sia ben lungi da essere interrotto. L’innovazione digitale ha infatti rivoluzionato per sempre il commercio. A prova di questo, basta dare infatti un’occhiata ai dati forniti dall’Osservatorio E-Commerce B2C Netcomm, che già nello scorso mese di maggio attestava una crescita del 14% delle vendite al consumo nel 2022. Un numero che fa intuire perché sia conveniente aprire oggi un e-commerce è questo: oltre 30 milioni di italiani acquistano online.

Lettura consigliata: un approfondimento sulle statistiche e-commerce 2022 fornite da Netcomm.

Scelta del software per gestire un negozio online: corsa a due

I numeri parlano chiaro, nel 2022 aprire un e-commerce può essere davvero l’idea vincente per ampliare il tuo business. Al netto di tale considerazione, bisogna poi passare alle vie di fatto e qui le cose possono farsi complicate se non si ha esperienza con i CMS (acronimo di Content Management System).

Il mercato dei CMS è ormai dominato da WordPress, che detiene una quota di mercarto di circa il 64% (riportiamo per completezza le statistiche sul mercato dei CMSforniti da W3Techs).

Che cos’è WooCommerce

Il primo software che prendiamo in considerazione è in realtà un “semplice” plugin, che però ha la capacità di apportare tantissime nuove funzionalità a quelle del CMS di riferimento, ovvero WordPress. Una volta scaricato e installato dall’apposita sezione nel pannello di amministrazione di WordPress, il plugin WooCommerce va ad aggiungere una serie di funzionalità grazie al quale poter gestire con grande facilità un negozio online.

Perché scegliere WooCommerce

Il principale vantaggio di WooCommerce è la trasformazione che esso applica a WordPress, rendendolo adatto a fare commercio online. Chi sceglie questa soluzione, potrà quindi contare su tutti i benefici garantiti da WordPress, dalla semplicità di gestione alla SEO, per non parlare della possibilità di personalizzare il sito sotto tutti i punti di vista e il poter espandere ulteriormente le funzionalità di base grazie ai tantissimi plugin disponibili.

Dopo aver dunque attivato il plugin, comparirà una nuova sezione nella barra di sinistra nel pannello di amministrazione del CMS dedicata proprio a WooCommerce. Una volta entrati qui, si potranno visualizzare tutte le funzionalità utili a gestire lo store online.

Woocommerce

Ci sono poi tutte le varie sezioni per gestire ogni singola attività, che in un e-commerce non sono di certo poche. Prendiamo per esempio la gestione dei prodotti presenti nella vetrina digitale. Come indicato nell’immagine che segue, una volta cliccato sulla voce Impostazioni è possibile avere sotto controllo i vari aspetti utili a gestire un e-commerce, come i prodotti (dove per esempio si può decidere se inserire le recensioni degli utenti a ogni singola scheda prodotto), le spedizioni, i pagamenti ecc.

Woocommerce

Come detto poc’anzi, usare WooCommerce significa poter usufruire della semplicità di gestione di WordPress, che permette anche agli utenti con meno esperienza di gestire il proprio e-commerce senza alcuna difficoltà. Per fare un esempio, aggiungere un nuovo prodotto è semplicissimo, con una procedura sostanzialmente identica alla creazione di un articolo su un blog. Quindi inserire i vari elementi come il tag title, il testo con foto del prodotto abbinata, per poi aggiungere gli altri elementi che aiutano il posizionamento sul motore di ricerca come il titolo SEO, la meta description e lo slug.

Woocommerce

WooCommerce è quindi una soluzione perfetta per e-commerce, soprattutto se vengono presi in considerazione i piccoli negozi online gestiti magari da utenti che non hanno una grande esperienza. Ma con un software così semplice da usare, anche il meno esperto non avrà alcuna difficoltà a vendere prodotti online.

Che cos’è PrestaShop

PrestaShop è un CMS open source, nato proprio per gestire siti e-commerce. Si trattaquindi di una soluzione costruita su misura per fare commercio elettronico, con tutto quello che occorre per gestire un e-commerce in maniera completa. Il CMS presenta già in versione base tutto quello che occorre per creare e gestire un e-commerce, ma grazie ai tantissimi moduli sviluppati dalla community ufficiale è possibile personalizzare il proprio store virtuale a seconda del tipo di sito che s’intende realizzare.

Perché scegliere PrestaShop

Quando si parla di PrestaShop, si fa riferimento quindi a un CMS dal grandissimo potenziale. Gestire un e-commerce, anche con tantissimi prodotti in vetrina, con tutte le risorse necessarie per fare un ottimo lavoro, con la possibilità di personalizzare lo store grazie ai moduli, per non parlare dell’aspetto della sicurezza (di altissimo livello, soprattutto con un hosting affidabile).

Come ben visibile nell’immagine che segue, anche il pannello di amministrazione di PrestaShop risulta chiaro e intuitivo, con tutte le sezioni che stanno a indicare il tipo di lavoro da svolgere.

Prestashop

Così come per WooCommerce parlavamo di plugin aggiuntivi, con PrestaShop abbiamo un qualcosa del tutto simile. Stiamo parlando dei moduli, che possono essere scaricati dall’apposita sezione per espandere a dismisura le funzionalità base (già di per sé numerosissime) del CMS.

Prestashop

Ogni singola azione per vendere online può essere fatta senza difficoltà, come per esempio l’aggiunta di nuovi prodotti. Come si può vedere nell’immagine che segue, per aggiungere un nuovo prodotto e/o servizio nella propria vetrina online basta andare nella sezione Catalogo, poi cliccare su Prodotti dopodiché cliccare sul pulsante blu Nuovo prodotto. Qui poi si andranno a inserire tutte le specifiche del singolo prodotto, che risulterà così disponibile sul sito.

Prestashop

Si può dire che PrestaShop è migliore rispetto a WooCommerce? La risposta è no, perché si tratta di due software che sostanzialmente si equivalgono. Ciò detto, Prestashop è preferibile nel caso in cui si debba gestire un grande sito e-commerce, proprio per il fatto che stiamo parlando di un software costruito proprio per gestire negozi online, con tutte le risorse necessarie.

WooCommerce o PrestaShop? Fai la scelta giusta

WooCommerce e PrestaShop, PrestaShop e WooCommerce. Qual è il software adatto per gestire un e-commerce? Tutto dipende dal tipo di negozio online s’intende lanciare online.

Se l’idea è quella di creare un piccolo store online, allora WooCommerce potrebbe essere la scelta migliore, soprattutto perché il pannello di amministrazione di WordPress è talmente intuitivo da essere alla portata di tutti. Per creare il sito, occorre registrare un nome di dominio e trovare poi un servizio hosting WordPress ottimizzato, in modo da poter poi installare WordPress e scaricare WooCommerce dalla sezione Plugin.

La scelta di PrestaShop invece è consigliabile quando si tratta di store e-commerce un po’ più importanti, in termini ovviamente di dimensioni. Anche PrestaShop non è complesso da utilizzare, come invece altri software come può essere Magento, ma può risultare un po’ meno intuitivo rispetto a WordPress. Essendo poi un CMS nato proprio per fare commercio elettronico, può risultare più indicato per un e-commerce professionale. In tal caso, insieme al dominio, si dovrà scegliere un piano ottimizzato hosting PrestaShop per avere tutte le risorse necessarie per far rendere al massimo il sito, anche nei momenti di aumento del traffico in entrata.

Autore



0