Un consumatore su tre preferisce un metodo di pagamento con opzione di acquisto rateale – lo studio di Adyen

ecommerce e pagamenti a rate - un consumatore su tre li preferisce

Un consumatore su tre preferisce un metodo di pagamento con opzione di acquisto rateale – lo studio di Adyen

È fuori ogni dubbio che il pagamento a rate nell’ecommerce sia esploso arrivando a rappresentare uno dei principali standard di questo 2022. Ne avevamo già parlato a luglio 2021 delineandovi alcune delle principali soluzioni per il mercato Italiano ed evidenziando l’importanza di offrire questa soluzione ai propri clienti.

Se qualcuno poteva avere ancora qualche dubbio, ecco che ora, probabilmente, si convincerà di quanto sia importante il pagamento a rate. Adyen, una delle principali piattaforme mondiali in questo settore, ha appena pubblicato un rapporto che evidenzia come un consumatore su tre preferisce un metodo di pagamento con opzione di acquisto rateale.

Questo nuovo studio rende visibile l’evoluzione dell’offerta di molteplici opzioni di pagamento, sia per i consumatori che per i rivenditori e mostra, tra le sue principali conclusioni, una progressiva crescita degli acquisti attraverso i social network, che già rappresentano il 5% dei consumatori per l’influenza di mercato, oltre al fatto che le opzioni di pagamento differito si stanno facendo largo di buon passo tra le preferenze degli utenti (1 su 3). D’altra parte, la sicurezza sugli acquisti online continua a posizionarsi in cima alle preoccupazioni degli utenti quando acquistano online (9 su 10).

Questo rapporto, sviluppato da Adyen sulla base di sondaggi condotti con più di 400 aziende e più di 1.000 consumatori durante la seconda metà di febbraio 2022, ci permette di vedere l’evoluzione delle abitudini di pagamento come diretta conseguenza del cambiamenti sperimentati negli ultimi due anni.

 

Alla ricerca di pagamenti più sicuri e della convenienza dei termini

Tutte le esperienze vissute negli ultimi due anni, sommate al progresso tecnologico, hanno configurato il profilo attuale del consumatore medio e hanno determinato grandi cambiamenti nel suo modo di intendere i pagamenti, mettendo la sicurezza in primo piano e cercando incentivi e opzioni di pagamento.

Per quanto riguarda i nuovi metodi di pagamento digitali, nonostante il 43% dei consumatori li utilizzi per effettuare i propri acquisti, quasi il 20% è ancora riluttante a utilizzarli correttamente perché afferma di non voler perdere il controllo di ciò che spende o perché non generano la fiducia necessaria.

La carta di credito o di debito è l’opzione più richiesta (84%) insieme ai contanti (65%). Al contrario, altre opzioni digitali come PayPal (61%) hanno guadagnato popolarità, così come altri metodi come Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay (16%).

D’altra parte, altre opzioni meno richieste, come il pagamento differito,  sono considerate l’alternativa tra la generazione millenaria e quella centenaria a causa della loro situazione occupazionale o economica.

Tuttavia, è attualmente in aumento il numero di persone, nello specifico il 33%, che considerano requisito fondamentale avere questa forma di pagamento rateale. E, analizzando questo metodo di pagamento per settore, possiamo notare che dove è più utilizzato sono gli elettrodomestici (24%), l’elettronica (19%) e i viaggi (15%).

 

Trasformazione digitale, la sfida più grande per le aziende

Nonostante i progressi nell’offerta dei metodi di pagamento e il fatto che la risposta a questa esigenza sembri essere progressivamente risolta, c’è ancora molto da fare per sensibilizzare le aziende. Solo 3 aziende su 10 ritengono importante assicurarsi di offrire tutte le opzioni di pagamento che i propri clienti desiderano utilizzare.

Tra le principali sfide delle aziende c’è la trasformazione digitale in termini di modalità di pagamento secondo il 50% degli intervistati. Segue al secondo posto le frodi e la sicurezza (43%) seguite dal rapporto con i clienti (37%).

La crescita dell’e-commerce, le varie offerte di metodi di pagamento e l’economia incerta hanno creato una nuova porta per le frodi. I consumatori ora danno la priorità alla loro sicurezza soprattutto quando scelgono il loro metodo di pagamento preferito (tramite doppia autenticazione SMS o sistemi biometrici). In particolare, 9 consumatori su 10 apprezzano particolarmente che la transazione sia sicura durante il pagamento. Da parte loro, quasi la metà delle aziende intervistate considera la frode una delle maggiori sfide da affrontare quest’anno.

La lotta alle frodi, infatti, diventa un incentivo imprescindibile per fidelizzare l’utente nella scelta di una modalità di pagamento e questo è considerato dal 48% degli intervistati. Nonostante i progressi tecnologici e il fatto che Paypal sia posizionato come uno dei metodi più sicuri per i consumatori, molti di loro continuano a diffidarnee e considerano più sicuri altri metodi di pagamento come contanti (52%) o carta di credito (62%).

Per rendere più sicuri i pagamenti online è disponibile la Strong Customer Authentication, un insieme di requisiti normativi progettati per rendere più sicuri i pagamenti online e, di conseguenza, ridurre le frodi.

 

Lealtà e fiducia per la personalizzazione dei pagamenti

La fedeltà del cliente e la personalizzazione dell’esperienza sono requisiti essenziali per il mercato nel 2022. Questo ultimo studio di Adyen rivela che 7 intervistati su 10 ritengono che le aziende dovrebbero offrire incentivi attraverso metodi di pagamento per mantenerle come utenti. Inoltre, il 23% degli intervistati afferma che non gli dispiacerebbe se il proprio commerciante preferito ricordasse il proprio metodo di pagamento per beneficiare di sconti o vantaggi fedeltà.

Vantaggi come sconti diretti (69%), promozioni e punti (56%) o protezione contro le frodi (48%) sono alcuni dei requisiti più richiesti dai consumatori per essere fedeli a uno specifico metodo di pagamento. Mentre altri decidono di optare per il rimborso (46%) come principale incentivo al momento di prendere una decisione.

 

Conclusioni

Come evidenziato da questo nuovo report, l’offerta di diverse modalità di acquisto è una realtà per l’utente e per il mercato in generale. Riguardo a questo nuovo modo di intendere la trasformazione dei pagamenti, i dati estratti da questa analisi mostrano un’evidente intenzione di compiere una transizione verso un sistema più digitale, più agile e, in definitiva, più personalizzabile sulle molteplici opzioni di pagamento richieste da ciascun utente. Per questo motivo, sempre più aziende dovrebbero adottare l’innovazione e la tecnologia nella loro trasformazione per poter offrire  tutte le opzioni di pagamento che i loro clienti desiderano utilizzare in un mondo così globalizzato, incerto e mutevole come quello presentatoci nel 2022.

Autori

  • Head of content @ Ecommerce HUB


    Giuseppe è responsabile dei contenuti del magazine di Ecommerce HUB. Ricopre il ruolo di social media & project manager a La Gazzetta dello Sport ed è ecommerce manager in Epson. Laurea magistrale in Economia e management, master in digital marketing alla London Business School, si occupa di digital e di commercio elettronico dal 2007. Divora libri compulsivamente ed ha una passione smisurata per Frank Sinatra.

    LinkedIn

  • Content Editor @ Ecommerce HUB


    Martina è content editor del magazine di Ecommerce HUB. Laureata in Lingue all'Università degli Studi di Napoli Federico II, ha un master in E-Commerce Management all'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Si occupa di Digital Marketing e di E-Commerce nel settore farmaceutico. È appassionata di dati e di neurocopywriting. Ama mettere le mani in pasta e cimentarsi in esperienze sempre nuove.

    LinkedIn