Ivano Di Biasi: a piccoli passi verso il commercio elettronico

ecommerce hub salerno

Ivano Di Biasi: a piccoli passi verso il commercio elettronico

Inizia nel 1999 con i videogame. Nel 2007, grazie al proprio socio, Ivano Di Biasi inizia a occuparsi di SEO. Da allora, ha costruito una delle principali realtà del settore in Italia. All’Ecommerce HUB Di Biasi spiegherà quanto è importante il SEO per gli e-commerce e le ragioni per cui portali commerciali falliscono nel primo anno di attività.
Ivano Di Biasi

Chi può avvicinarsi al commercio elettronico? Perché dovrebbe farlo?

Chiunque, anche chi ha un negozietto su strada può vendere i suoi prodotti sfruttando il web senza affrontare spese insostenibili, l’importante, come per qualsiasi altra cosa, è affrontare la nuova avventura con un progetto ben definito alle spalle. Non è necessario investire grandi somme di denaro, quello che conta è fare piccoli passi adeguati alle proprie possibilità economiche e non avere fretta. Si inizia con piccoli investimenti che portano piccoli guadagni, poi si reinveste gradualmente per continuare a crescere.

Perché per quanto si possa scegliere, come location del proprio negozio fisico, la strada migliore della città, non si riuscirà mai ad avere un numero talmente elevato di potenziali clienti quanti te ne possa offrire il web.
Il web fa in modo che il tuo negozio sia “fronte strada” in tutte le città d’Italia e, per progetti più ambiziosi, in tutte le città del mondo.

Quanto è importante la formazione nel commercio elettronico?

È fondamentale, senza formazioni i progetti falliscono quasi sempre. Nel settore e-commerce c’è la maggiore percentuale di progetti falliti di qualsiasi altro settore digital.

Di cosa parlerai all’Ecommerce HUB?

Io mi occupo di visibilità organica, ossia di visite provenienti da ricerche su Google da parte di potenziali clienti interessati ai prodotti o servizi offerti dai miei clienti. All’Ecommerce HUB parlerò di SEO per e-commerce ed evidenzierò i motivi per cui la maggior parte degli e-commerce fallisce nel primo anno di attività online. Ovviamente non mi fermerò al dire perché falliscano, fornirò una serie di informazioni utili per fare in modo che ciò non avvenga anche per i vostri progetti e-commerce. Presenterò un mio case study di un e-commerce di successo che ha cambiato la vita ad un mio cliente, dipendente di un’azienda metalmeccanica ci ha affidato un suo progetto che ad oggi gli permette di fatturare 10,5 milioni di euro l’anno.

1 Comment

0