Creare la scheda prodotto perfetta per il tuo Ecommerce

come creare la pagina prodotto perfetta per il tuo ecommerce

Creare la scheda prodotto perfetta per il tuo Ecommerce

Partiamo subito da un presupposto: la pagina prodotto è la pagina più importante del tuo ecommerce.

Qualsiasi consumatore online ti dirà che è importante sapere tutto ciò che c’è da sapere su un prodotto prima di acquistarlo. E quando gestisci un e-commerce vuoi che tutto sia il più semplice possibile per i tuoi clienti. La creazione di pagine di prodotti ad alta conversione è una parte essenziale di un negozio online di successo. Non tenerne conto potrebbe far rischiare di vanificare gli sforzi di marketing e pubblicità.

Poiché i tuoi clienti non possono fisicamente tenere o vedere il tuo prodotto, la pagina dei dettagli del prodotto diventa uno dei fattori più importanti nel decidere se una persona sceglie di acquistare da te. Vogliono essere in grado di vedere esattamente che aspetto ha il tuo prodotto, di cosa è fatto, le dimensioni, cosa ne pensano gli altri e, in definitiva, se soddisfa le loro esigenze. Il tuo prodotto potrebbe essere superiore a quello di un concorrente, ma se le pagine dettagli del tuo prodotto non lo sono, i clienti acquisteranno probabilmente da un concorrente con una pagina superiore.

I dati lo confermano: l’87% dei consumatori afferma che il contenuto delle pagine dei prodotti svolge un ruolo significativo nell’effettuare l’acquisto. Il 98% dei consumatori ha scelto di non acquistare un prodotto perché la pagina del prodotto era insufficiente o errata.

Eppure, nonostante la sua importanza, molti e-commerce hanno pagine prodotti significativamente sottoperformanti in termini di conversioni. La domanda a questo punto sorge spontanea: come creare un’esperienza utente di alta qualità su una singola pagina di prodotto ecommerce che puoi facilmente replicare su tutto il tuo catalogo?

 

L’anatomia di una pagina prodotto

Partiamo dagli elementi essenziali, quelli che dovresti includere sempre e comunque.

  • Immagine prodotto in evidenza (conosciuta anche come main/featured image)
  • Galleria di foto secondarie
  • Titolo, prezzo e informazioni essenziali
  • Descrizione dettagliata del prodotto
  • Prova sociale, quindi recensioni e/o valutazioni
  • Suggerimenti di prodotti simili e/o supplementari (upsell e cross sell)
  • Possibilità di interazione umana per qualsiasi aiuto o guida necessaria

 

Immagine prodotto in evidenza e galleria di foto

L’elemento più importante del design della pagina del prodotto e-commerce è l’immagine principale. Immagina solo come sarebbe la pagina di un prodotto di un ecommerce con un’immagine scarsamente illuminata, oppure “pixelata” o, addirittura, assente! (si, esistono ancora tanti ecommerce con schede prodotto prive di immagine principale).

Ti fideresti di un negozio che non è riuscito a fotografare correttamente i propri prodotti? La tua immagine in primo piano può entusiasmare i visitatori o allontanarli poiché forma la loro prima impressione e li aiuta a decidere se guardare oltre.

È imprescindibile disporre di immagini fotografiche professionali ad elevata risoluzione in cui i prodotti siano ben illuminati, centrati e messi in risalto. Siamo stati abituati a vedere sempre più spesso prodotti su sfondo bianco ed il concetto non è sbagliato: in questo modo ne vengono sicuramente messe in evidenza le peculiarità e i dettagli ma, nel tempo, le esigenze dei consumatori online si sono evolute ed oggi è importante anche (e soprattutto) contestualizzare il prodotto.

Cosa significa questo? Che i consumatori desiderano capire come un prodotto possa inserirsi nel proprio quotidiano. Ecco perché, in particolar modo nel settore moda, i principali player non mostrano più il proprio indumento solo su sfondo bianco, bensì lo mostrano anche indossato specificando addirittura la taglia in esempio. Il consumatore guarda la corporatura del modello (o della modella ovviamente), comprende quale taglia è indossata in foto e, in un attimo, può farsi un’idea della vestibilità.

Ancora, vendi stampanti? Uno dei quesiti principali dei consumatori è “quanto spazio occuperà sulla mia scrivania?“, ecco perché può essere un’ottima idea mostrare la stampante contestualizzata in un ambiente di lavoro, accanto ad altri oggetti tipici come una lampada, uno schedario, un notebook ecc. Certo, siamo consapevoli del fatto che questi principi non sono di facile applicazione al 100% delle categorie merceologiche, ma qualsiasi sia il tuo settore, cerca di interrogarti sulle domande principali che i tuoi consumatori tipo potrebbero porsi, e prova a rispondere subito grazie alle immagini.

 

Titolo, prezzo e informazioni essenziali

Certo, appare scontato e banale dover specificare che debbano esserci titolo e prezzo, tuttavia anche in questo caso è importante specificare alcune cose, in particolare sul titolo. Non lesinare nei dettagli, specifica bene cosa stai vendendo e, soprattutto se stiamo parlando di prodotti tecnologici, non dimenticare mai di inserire la sigla e/o il codice identificativo del modello.

Per esempio, vendi un certo modello di notebook? Anziché un titolo del tipo:

Notebook Marca – Modello XYZ123

cerca di preferire una soluzione del genere che includa subito anche altre informazioni essenziali:

Notebook Marca – Modello XYZ123 – Pollici schermo – Nome processore – RAM – HardDisk 

Detto ciò, oltre titolo e prezzo, cosa intendiamo per informazioni essenziali? È assolutamente importante inserire subito, anche se in piccolo, i tempi di consegna, il costo della spedizione, eventuale presenza di garanzia e/o opzioni di restituzione e rimborso.

Considera che qualsiasi consumatore online si porrà queste domande, quindi se rispondi immediatamente non farai altro che aumentare la tua probabilità di conversione, ovvero l’aggiunta al carrello.

 

Descrizione dettagliata del prodotto

Le pagine dei prodotti sono la parte più importante del tuo ecommerce, non solo perché informano i clienti sui tuoi prodotti e li invogliano ad acquistare da te, bensì ti aiutano anche con il posizionamento nei motori di ricerca. Migliorare le pagine dei tuoi prodotti è una delle cose più facili che puoi fare per migliorare le tue vendite e tutto ciò che serve è un po’ di strategia e tempo.

Come abbiamo scritto anche in questo articolo, crea innanzitutto del contenuto originale. Se, per esempio, vendi un prodotto tecnologico, non limitarti a riportare semplicemente la descrizione e la scheda tecnica del produttore originario, ma scrivi anch contenuti che siano utili e che distinguano prodotti e servizi dal punto di vista del cliente.

In merito, dall’articolo che ti abbiamo linkato poco sopra, ti riportiamo un passaggio che riteniamo importante:

“Un esempio pratico? Immaginiamo che tu debba scrivere la descrizione di un certo modello di stampante. Va bene riportare la scheda tecnica originale ma non fermarti lì. Introduci la stampante spiegandone le peculiarità, le differenze con modelli della stessa fascia ma di brand diversi, magari spiega anche per quale target di clientela può essere particolarmente indicata (utilizzatore casalingo? attività commerciale? studio professionale? piccola-media impresa?).”

 

Prova sociale: l’importanza delle recensioni e delle valutazioni

Secondo alcune statistiche, il 72% dei consumatori online non acquista un prodotto prima di aver letto le recensioni. Inoltre, il 15% non si fida degli ecommerce che sono privi del tutto di recensioni e/o valutazioni. Bastarebbero questi dati per convincerti in merito all’importanza di offrire una prova sociale sul prodotto che stai proponendo. L’aggiunta delle recensioni dei clienti fornisce ai potenziali nuovi clienti le informazioni di cui hanno bisogno per finalizzare il loro acquisto. Le recensioni sono considerate contenuti affidabili poiché sono fornite da utenti che hanno precedentemente acquistato lo stesso prodotto/servizio e hanno inviato risposte oneste senza intenti promozionali.

Dove posizionarle? Sarebbe importante mostrare in primo piano la valutazione globale (per esempio le “famose stelline”). Subito dopo il titolo o prezzo può essere un’idea ma, in linea generale, è consigliato inserirle nel cosiddetto “primo scroll”, ovvero nella primissima sezione.

 

Suggerimenti di prodotti simili e/o supplementari

Molte volte, il consumatore pensa di essere attratto da un prodotto solo perché è legato o conosce meglio un marchio rispetto ad un altro, anche se questo si presenta più costoso a parità di caratteristiche tecniche dell’articolo. Sta a noi, gestori di un eCommerce, indirizzarlo verso la migliore soluzione per soddisfare la sua esigenza, introducendolo alla conoscenza di brand o prodotti alternativi.

È proprio con questo scopo che nasce la sezione dedicata ai prodotti simili: si tratta di uno spazio, inserito in genere in fondo alla scheda del prodotto, in cui possiamo presentare articoli che possiedono caratteristiche analoghe a quello che sta visionando l’utente, ma che potrebbero adattarsi meglio al suo bisogno. O, ancora, prodotti che costano un pochino di più ma che hanno funzionalità decisamente superiori.

Allo stesso modo, possiamo creare anche una sezione dedicata ai prodotti complementari a ciò a cui l’utente si è mostrato interessato. Per esempio, se sta cercando l’ultimo modello di iPhone, potremo proporgli anche una cover. Oppure, se desidera una tastiera per computer, con un piccolo costo aggiuntivo potrà avere anche un mouse nuovo.

Una sezione di questo tipo può rivelarsi utile non solo per migliorare la User Experience, ma anche per applicare specifiche strategie di up-selling e cross-selling per la massimizzazione del profitto:

– L’up-selling è quella tecnica di vendita che si pone come obiettivo quello di incentivare il cliente ad acquistare una quantità di prodotto maggiore oppure un prodotto con caratteristiche migliori rispetto a quanto inizialmente richiesto proponendo quindi anche dell alternative:

– Il cross-selling è quella tecnica di vendita che si pone come obiettivo quello di proporre al cliente prodotti o servizi complementari a quello già acquistato (nell’esempio seguente, in una scheda prodotto di una stampante viene proposto anche il relativo set di cartucce)

 

Possibilità di interazione umana per richiede informazioni e/o aiuto

Purtroppo, non tutti gli utenti che visitano la pagina di un prodotto sono pronti per acquistare: c’è chi è in una fase in cui sta cercando di capire quale soluzione può soddisfare al meglio il proprio bisogno e chi, invece, si trova allo stadio iniziale del proprio processo decisionale e necessita ancora di reperire informazioni generiche.

Questo concetto spesso viene sottovalutato dagli eCommerce, che in molti casi, al termine della scheda prodotto, danno la possibilità all’utente di procedere all’acquisto, senza tenere conto che lui possa avere ulteriori domande da porre.

È proprio per evitare di perdere potenziali clienti che è fondamentale integrare la scheda prodotto con una call to action di richiesta di informazioni, che verrà reindirizzata direttamente al servizio clienti. Se ciò allunga troppo la durata delle operazioni, puoi creare una sezione domande e alle risposte. Queste saranno poi rese pubbliche per aiutare altri utenti a scoprire al meglio le caratteristiche del prodotto.


Puoi approfondire leggendo 5 soluzioni efficaci per implementare un supporto live chat sul tuo e-commerce


 

Il modello di progettazione della pagina prodotto perfetta di Yeldify

Vogliamo concludere fornendoti un’interessante modello da salvare (o stampare) e conservare. Insomma, l’importante è che tu lo tenga ben fissato quando ti troverai a progettare (o riprogettare) la pagina prodotto del tuo ecommerce. Questo modello può essere utilizzato come ispirazione per creare la pagina prodotto perfetta. Contiene tutto ciò che l’utente dovrà sapere per ridurre eventuali ostacoli all’acquisto. Dalla prova sociale all’evidenziazione delle opzioni di spedizione tutte le informazioni sono presenti.

Cliccando qui puoi visualizzare il modello in versione interattiva, mentre cliccando qui puoi scaricare una versione PNG ad alta risoluzione gratuita.

Studialo bene, fai tesoro dei consigli e assicurati di avere una pagina prodotto che soddisfi tutte le principali esigenze dei tuoi visitatori online, vedrai che il numero di conversioni non potrà che aumentare.

Autore

  • Head of content @ Ecommerce HUB


    Giuseppe è responsabile dei contenuti del magazine di Ecommerce HUB. Ricopre il ruolo di social media & project manager a La Gazzetta dello Sport ed è ecommerce manager in Epson. Laurea magistrale in Economia e management, master in digital marketing alla London Business School, si occupa di digital e di commercio elettronico dal 2007. Divora libri compulsivamente ed ha una passione smisurata per Frank Sinatra.