7 fatti da conoscere sulle recensioni per aumentare le vendite

7 fatti da conoscere sulle recensioni per aumentare le vendite online

7 fatti da conoscere sulle recensioni per aumentare le vendite

Ogni venditore sa che ci sono molti diversi fattori che influenzano la decisione di acquisto dei consumatori online. Offrire sul proprio sito una navigazione intuitiva e facile è un must, così come delle pagine dei prodotti che riportano tutte le informazioni importanti e un processo di check-out breve. Molti, tuttavia, sottovalutano il potere delle recensioni: durante lo shopping online, i consumatori fanno grande affidamento sulle esperienze degli altri acquirenti. Non mostrare le proprie recensioni equivale quindi a una perdita di clienti e di denaro.

In questo articolo vedremo 7 fatti sulle recensioni che ti mostreranno il potenziale della riprova sociale per l’ottimizzazione delle conversioni del tuo negozio online.

Vuoi iniziare a sfruttare il potenziale delle recensioni per il tuo negozio online? E se, in aggiunta, potessi offrire una garanzia di rimborso gratuita ai tuoi clienti? Allora Trusted Shops può fare al caso tuo!? Passa dallo stand all’Ecommerce HUB per discuterne con il loro team.

Dove: Multimedia Valley, Giffoni (Salerno)
Quando: Venerdì 7 ottobre 2022 dalle 8:30 alle 19:00
Ticket: Ingresso gratuito, registrazione obbligatoria qui

1. Il 93% dei consumatori legge le recensioni prima di concludere un acquisto[1]

La maggior parte delle persone ha bisogno di una conferma, quando prende una decisione. Il concetto di social proof, o riprova sociale, descrive il fenomeno psicologico in cui una persona segue il comportamento del gruppo nella convinzione che le decisioni prese da più persone siano corrette.

Lo stesso fenomeno si riscontra durante lo shopping online. Data l’impossibilità di vedere e di testare un prodotto dal vivo, le recensioni guidano l’acquirente e lo aiutano a trovare informazioni importanti riguardo all’affidabilità di un negozio, alla qualità del servizio e a quella dei prodotti.

💡 Per sfruttare appieno il loro potenziale è consigliabile mostrare le recensioni sulla homepage o sulle pagine dei prodotti:

recensioni homepage giardino libri

Fonte: il Giardino dei Libri

2. Il 65% degli acquirenti online ritiene che una recensione positiva abbia un impatto più profondo sulle loro scelte rispetto a una buona pubblicità[2]

La pubblicità viene creata da un team di marketing che ha un solo obiettivo: aumentare le vendite. Le recensioni, al contrario, provengono da persone che hanno acquistato e testato il prodotto nella loro vita quotidiana.

Ovviamente, non è consigliabile interrompere le campagne di marketing, ma raccogliere le recensioni è altrettanto importante e aiuta a convertire visitatori in clienti.

3. Molti rivenditori pensano di migliorare la propria reputazione eliminando le recensioni negative

La tentazione c’è, basta cliccare su un tasto e la tua reputazione sarà pulita. Niente di più sbagliato! È meglio ritagliarsi qualche minuto al giorno per scrivere una risposta alla recensione del cliente deluso, perché anche queste aiutano a creare fiducia.

Tieni a mente che i consumatori sono scettici: mostrare esclusivamente recensioni positive può infatti destare dei sospetti e ostacolare la crescita del tuo fatturato. Osserva l’immagine sottostante: quale lampada compreresti?

potere riprova sociale

Fonte: Trusted Shops

Probabilmente quella a destra anche se il prezzo è più alto, giusto?

Anche Google afferma che:

Tutte le recensioni sono importanti: le recensioni sono utili per i potenziali clienti quando sono oneste e obiettive. I clienti trovano più affidabile un mix di recensioni positive e negative.”

💡 Ovviamente, la situazione è diversa quando una recensione è falsa (ad esempio nel caso in cui il cliente non abbia mai acquistato sul tuo negozio online) o diffamatoria. In questo caso dovresti rivolgerti al tuo sistema di raccolta per eliminare la recensione.

4. Nel 2021, il 62% dei consumatori online crede di aver letto almeno una recensione falsa[3]

Molti rivenditori pensano di migliorare la propria reputazione acquistando recensioni positive. Farlo è facile, basta eseguire una semplice ricerca su Google per trovare diverse pagine su cui è possibile acquistarle, ad esempio al seguente link è possibile ottenere recensioni per Trustpilot.

Ciò nonostante, è consigliabile resistere alla tentazione e raccogliere le recensioni onestamente, perché pubblicare recensioni false è illegale e può essere segnalato come atto di concorrenza sleale. Ci sono anche già stati diversi casi in cui i rivenditori online hanno ricevuto una multa salata o sono stati addirittura mandati in prigione.

5. L’89% dei consumatori legge le risposte del venditore alle recensioni[4]

Oltre a raccogliere le recensioni, è importante anche gestirle correttamente. Gli acquirenti sono infatti intransigenti e si aspettano che, se loro si stanno prendendo il tempo per scrivere una recensione, anche il venditore dedichi loro qualche minuto per rispondere.

Questo è ancora più importante nel caso delle recensioni meno positive. Ogni recensione negativa dovrebbe avere una risposta, non solo per chi l’ha lasciata, ma anche e soprattutto per chi le leggerà in futuro. Qui i venditori hanno la possibilità di fornire ai loro visitatori più contesto. Inoltre, la reazione del venditore ha un grande impatto sull’opinione che i tuoi (potenziali) clienti si faranno di te: sei comprensivo e cerchi di offrire una soluzione? Oppure dai la colpa al cliente? Fai attenzione alle tue parole, perché influenzeranno la scelta dei tuoi visitatori e potresti finire per regalare dei nuovi clienti alla tua concorrenza.

6. Il 41% dei consumatori si sente preso in considerazione quando la loro recensione riceve una risposta[5]

Questo perché chi si prende del tempo per rispondere alla propria clientela dà la sensazione di prendere a cuore la soddisfazione dei suoi clienti. Per lui ogni vendita non rappresenta esclusivamente un guadagno, rappresenta anche un cliente soddisfatto.

Sappiamo che acquisire nuovi clienti è più caro che mantenere quelli esistenti. Ecco perché è importante prendersi cura di loro e comunicare la tua gratitudine.

7. Molti rivenditori non sanno che le recensioni migliorano la SEO

Le recensioni appartengono al gruppo dei contenuti generati dagli utenti (UGC, User generated Content), ovvero quei contenuti che vengono pubblicati da un utente esterno a un sito senza retribuzione. Altri esempi comuni di UGC sono foto, video o commenti su un forum o su un social.

Il modo in cui gli UGC, e in particolare le recensioni, aiutano a migliorare il ranking di un sito è semplice: raccogliere le recensioni garantisce l’entrata di nuovi contenuti con regolarità. Più aggiornati i contenuti di un sito sono, migliore è il posizionamento su Google, perché il suo algoritmo tiene infatti conto della qualità e della quantità dei contenuti di una pagina nel momento in cui stabilisce il suo ranking.

In più, le recensioni contengono spesso parole chiave rilevanti per i prodotti di un sito web. Quindi, i contenuti generati dagli utenti aiutano a migliorare non solo la SEO e ad avere una presenza online più importante, ma anche ad aumentare la fiducia, il traffico e, non per ultimo, le vendite, il tutto con il minimo sforzo da parte tua.

Per concludere

Le recensioni sono più di semplici parole: esse possono rivelare molte informazioni preziose sul tuo negozio online e possono avere un impatto misurabile sulle tue vendite. Soprattutto considerando la competitività odierna nel mondo dell’e-Commerce, le statistiche sulle recensioni di cui abbiamo parlato all’interno di questo articolo sottolineano che il prezzo non dev’essere l’unico fattore che ti permette di far scegliere ai tuoi visitatori di acquistare sul tuo negozio anziché su quello di un competitore. Punta invece su una soluzione che avrà dei benefici a lungo termine.

 

Fonti:

[1]https://www.qualtrics.com/blog/online-review-stats/
[2]https://store.pwc.de/de/publications/experience-is-everything-here-s-how-to-get-it-right
[3]https://www.brightlocal.com/research/local-consumer-review-survey/
[4]https://www.brightlocal.com/research/local-consumer-review-survey/
[5]http://media2.bazaarvoice.com/documents/Bazaarvoice_Conversation_Index_Volume6.pdf

Autore

  • Content Manager @ Trusted Shops


    Giulia è appassionata di scrittura, SEO e marketing. Lavora come Content Manager @ Trusted Shops e si occupa della cura dei contenuti per le pagine B2B.