Indagine sull’impatto del COVID-19 sull’ecommerce in Campania

Indagine sull'impatto del COVID-19 sull'ecommerce in Campania

Indagine sull’impatto del COVID-19 sull’ecommerce in Campania

Dall’inizio di marzo, anche in Campania, ogni settore produttivo e commerciale ha dovuto confrontarsi con una situazione inedita. Pur in condizioni drammatiche, senza dati e date certe sull’emergenza e sulla sua conclusione, molti soggetti economici hanno dovuto assumere decisioni difficili. Questo, inevitabilmente, si è verificato anche nel settore del commercio elettronico, che, almeno a prima vista, può sembrare quello meno colpito dall’emergenza attuale.

In questo contesto, il team di Ecommerce HUB ha deciso di lanciare un’indagine conoscitiva sullo stato di salute del settore. Dal 6 al 14 aprile, quasi 160 protagonisti del settore hanno compilato un questionario anonimo, che ha consentito di scattare una fotografia dell’ecommerce in Campania durante l’emergenza da COVID-19.

È emerso un quadro assolutamente inaspettato: da un lato le inevitabili ricadute economiche, talvolta anche drammatiche, che hanno colpito il 38,5% degli esercizi commerciali online. Dall’altro storie di crescita che dimostrano come, in Campania, il commercio elettronico sia in fermento. Questo, almeno, è ciò che hanno testimoniato il 34,4% degli intervistati, di cui il 10,3% con crescite addirittura superiori al 40%.

impatto covid 19 su ecommerceL’indagine, inoltre, ha permesso anche di determinare quali sono i problemi più consistenti nell’infrastruttura attuale del commercio elettronico campano. Le forniture, certamente, con il 39,7% degli intervistati che segnalano ritardi nell’approvvigionamento dei loro magazzini. Le spedizioni, poi, con il 64,1% delle imprese di commercio elettronico che riscontra ritardi nella consegna della merce ai clienti.

forniture ecommerce covid 19La ricerca ha consentito di tracciare le strategie messe in campo dagli imprenditori digitali per fronteggiare la crisi. Il 75,6%, per esempio, ha dichiarato di aver studiato strategie di comunicazione mirate per i propri clienti. Molti, il 37,2%, hanno scelto la strada delle spedizioni gratuite. Interessante, anche per le ricadute dell’emergenza sull’indotto, sono gli investimenti pubblicitari. Fortunatamente, la stragrande maggioranza delle aziende – secondo il dato aggregato il 57,7% degli intervistati – ha deciso di continuare a investire sulla comunicazione, a beneficio chiaramente degli operatori di questo settore.

strategie ecommerce covid 19A questo dato, però, sono coincisi quelli che delle richieste di aiuto. Il questionario, infatti, si è anche concentrato sulle esigenze del settore per superare l’emergenza. Il 66,7% delle risposte pervenute si sono orientate verso gli sgravi fiscali, mentre nel 51,3% dei questionari era segnalata l’esigenza di aiuti economici.

richieste ecommerce covid 19Dal canto nostro, in qualità di organizzatori dell’evento di formazione più importante del centro-sud d’Italia, ci è parso importante anche il dato rispetto alla formazione. Nel 24,4% dei questionari gli imprenditori digitali hanno dichiarato di aver investito nella formazione, mentre il 20,5% dei questionari segnalava la necessità di favorire la formazione professionale.