Come vendere su Facebook e Instagram – Guida all’apertura dello store

come vendere su facebook e instagram

Come vendere su Facebook e Instagram – Guida all’apertura dello store

Chi si trova a gestire un’attività commerciale online incentra tutta la sua attenzione sulla creazione di un sito e-commerce che, va sottolineato, resta comunque la condizione essenziale per vendere su internet. Quindi sì al lancio di un negozio online, ma non è l’unica opportunità per ampliare gli orizzonti del proprio brand.

In questo articolo parleremo di come vendere su Facebook e Instagram, due canali che possono aiutare chi ci occupa di e-commerce a raggiungere tanti potenziali clienti che possono valutare i prodotti direttamente sul social, prima ancora che sul sito.

Il miglior momento per vendere online

Quella attuale è un’epoca contraddistinta da grandi cambiamenti, con la pandemia di Covid-19 a fare da spartiacque tra un prima e un dopo. Se già il processo di trasformazione digitale aveva interessato migliaia di imprese italiane, con la pandemia (e i vari lockdown) tutto ha subito una forte accelerazione.

Secondo l’ultimo rapporto della Casaleggio Associati, nel corso del 2021 circa 6.700 imprese hanno dichiarato fallimento, di cui un 29% appartenevano all’ambito commerciale. Il valore del fatturato e-commerce in Italia nel corso del 2021 è stimato in circa 64 miliardi di euro, con un forte incremento del commercio elettronico soprattutto nel primo trimestre con un +78%. Se il 2021 è stato l’anno del boom dell’e-commerce causa Covid, il 2022 si conferma come momento di stabilizzazione di una tendenza (quella di acquistare online) ormai entrata in pianta stabile nelle abitudini degli italiani. Nel rapporto della Casaleggio si sottolinea come:

«In media un sito di e-commerce italiano prevede per il 2022 di crescere del 34,7% in termini di fatturato. A stimare una maggiore crescita è il comparto del Turismo (+60%) che spera in una ripresa post emergenza sanitaria, seguito da Salute e Bellezza (+49%), poi Alimentare (+37%), Moda (+36%), Casa-Ufficio e Arredamento (+31%), Elettronica di consumo (+28%), Centri commerciali online (+10%) e infine, con una crescita più contenuta, Tempo libero (+7%) ed Editoria (+2%)».

Come vendere su Facebook: creazione dello Shop

Mettiamo subito le cose in chiaro: nessun social network raggiunge i numeri di Facebook che, attualmente, conta qualcosa come quasi 2 miliardi di utenti attivi giornalieri, con il 60% degli utenti internet che utilizza il social network (in pratica 2 su 3).

Per altre statistiche su Facebook, leggi qui.

Chi ha un sito e-commerce, può condividere dei post sulla propria pagina aziendale per “spingere” gli utenti ad andare sul sito. Ma questa non è l’unica possibilità fornita dal social di Mark Zuckerberg che, negli ultimi anni, si è spinto parecchio in direzione commerciale. Ora sulle pagine aziendali è possibile creare la sezione Shop, una vera e propria vetrina digitale dove caricare le foto dei prodotti per venderli direttamente dal social con link diretto alle pagine del sito. Un’opportunità che un commerciante non può lasciarsi sfuggire.

Crea la tua vetrina prodotti

Dopo aver creato il sito e-commerce e la pagina aziendale su Facebook, un’attività commerciale ha dunque la possibilità di creare il proprio Shop per taggare i prodotti nei post e permettere ai follower di acquistare i prodotti dal social.

Vediamo quindi come configurare lo Shop su Facebook. La prima cosa da fare è entrare nel Gestore delle vendite.

Si prosegue poi cliccando sul pulsante in basso a destra Avanti.

A questo punto, si dovrà scegliere in che modo vendere i prodotti online, ovvero se rimandare gli utenti su un sito esterno (nel caso in cui esista già un negozio online) oppure se spingerli a inviare messaggi di WhatsApp e Messenger per contattare l’azienda.

Nella pagina successiva vanno indicati i paesi in cui vengono effettuate le spedizioni dei prodotti venduti tramite lo Shop e, dove indicato nella seconda freccia, il dominio dell’azienda. Inserite queste informazioni, cliccare sul pulsante Completa configurazione.

Adesso è possibile iniziare a costruire la propria vetrina digitale. La prima cosa da fare è creare un catalogo.

Qui bisogna specificare la tipologia di catalogo che s’intende creare. Trattandosi di un’attività commerciale, si andrà a cliccare sulla voce E-Commerce.

In questa pagina si dovrà indicare il metodo di caricamento dei prodotti (mettiamo modalità manuale), indicare l’azienda proprietaria e infine dare un nome al proprio catalogo. Inserite queste informazioni, cliccare su Crea.

A questo punto si passa alle vie di fatto, ovvero al caricamento degli articoli all’interno del catalogo.

Da qui sarà possibile creare la scheda del prodotto, inserendo un’immagine (di alta qualità) del prodotto, nome e descrizione, il link alla pagina del sito dove saranno rimandati gli utenti per acquistare l’articolo, il prezzo ecc.

Dopo aver creato una scheda per ogni singolo prodotto, si può iniziare a vendere online su Facebook.

Qui in basso un esempio di scheda prodotto suFacebook Shop, in questo caso si tratta di un servizio e non di un prodotto fisico (ecco perché è presente un’immagine grafica e non una fotografia). Cliccando sul pulsante blu indicato dalla freccia, l’utente atterra direttamente sulla pagina del prodotto.

Come vendere su Instagram: apri la sezione Shopping

Nata come una piccola applicazione su cui condividere foto tra amici, nel corso degli ultimi anni Instagram ha avuto una crescita esponenziale, soprattutto dopo essere entrato a far parte dell’universo Facebook. Allo stato attuale, Instagram conta circa 2 miliardi di utenti mensili attivi, con un tasso di coinvolgimento per post che arriva a 1,16%, ben superiore a quello di Facebook che si ferma a 0,27%.

Per altre statistiche su Instagram, clicca qui.

Anche Instagram, come Facebook, è una piattaforma che può dare enormi vantaggi a un e-commerce in cerca di visibilità. Facciamo però una precisazione: possono usufruire della funzionalità Instagram Shopping solo le aziende che vendono prodotti materiali, escluse quindi quelle che vendono servizi.

Crea il tuo store online su Instagram

Se sei il titolare di un’azienda che vende prodotti fisici, non puoi davvero lasciarti sfuggire un’occasione come questa. Vediamo quindi come configurare Instagram Shopping.

Per prima cosa, occorre trasformare il profilo Instagram personale (che ovviamente l’azienda deve avere) in un profilo business. Ecco come:

  • Entra nell’app di Instagram
  • Nella tua pagina clicca sui tre trattini in alto a destra
  • Clicca su Impostazioni
  • Vai poi su Account
  • Clicca infine sulla voce Passa a un account professionale

Una volta fatto questo “passaggio”, è possibile configurare Instagram Shopping. La procedura è in realtà molto semplice:

  • Entra nel tuo account Instagram professionale
  • Clicca su Impostazioni
  • Vai poi nella sezione Business
  • Clicca poi su Shopping, qui conferma il tuo account Facebook che ovviamente dev’essere collegato con quello di Instagram
  • Collega il catalogo creato sulla pagina Facebook con l’account Instagram

A questo punto, ecco disponibile il catalogo su Instagram Shopping, una funzionalità che (lo ripetiamo ancora) non è disponibile per tutti, visto che l’azienda deve risultare idonea. Se così sarà, allora potrai postare le foto dei prodotti sul tuo profilo e taggare la scheda prodotto, così che gli utenti possano poi cliccare sul pulsante per atterrare sulla pagina prodotto presente nel negozio online.

Negozio online più vetrine social, la ricetta per il successo

Come abbiamo visto in apertura, i numeri dimostrano che il commercio elettronico gode di ottima salute e che il volume d’affari è in costante crescita. Insomma, è questo il momento giusto per investire in un e-commerce. Sarebbe però un errore affidarsi solo ai Social Media che, per quanto essere formidabili vetrine, sono sempre piattaforme di “esterni” che mettono a disposizione i loro strumenti. Visto che si parla di attività commerciali, meglio garantirsi un futuro stabile creando un negozio online di proprietà.

A differenza delle pagine social, il sito internet è tuo, cosa ti garantisce la massima libertà di gestione e personalizzazione. Se hai tanti prodotti che vuoi vendere su internet, allora l’apertura di un negozio online è la base di partenza necessaria. Tutto quello che devi fare è scegliere un software per la gestione del sito (si consiglia WooCommerce per la gestione di un piccolo e-commerce, o soluzioni come PrestaShop e Magento per shop online di grandi dimensioni), un nome di dominio originale e che suoni affidabile (a tal proposito può essere una buona mossa valutare le nuove estensioni di dominio, che ti permettono di personalizzare la tua identità online) e infine un servizio web hosting di qualità.

Con il tuo sito e-commerce e le vetrine online su piattaforme come Facebook e Instagram, sarai in grado di coprire un ampio spazio sul web, per raggiungere il maggior numero di utenti potenzialmente interessati ai tuoi prodotti.

Autore