4 idee per migliorare l’UX mobile del tuo ecommerce

4 soluzioni per migliorare la ux mobile del tuo ecommerce

4 idee per migliorare l’UX mobile del tuo ecommerce

Fare acquisti su un dispositivo mobile può essere un incubo. È possibile, tuttavia, creare un’esperienza di acquisto fluida e piacevole.

I dispositivi mobili sono piccoli e hanno poco spazio sullo schermo, quindi è importante abbracciare questa limitazione invece di combatterla. Spesso, le versioni mobile degli ecommerce (ma anche le app) ingombrano il poco spazio a disposizione con tutte le cose di cui pensano che un utente possa aver bisogno, ma in realtà è controproducente. Le migliori esperienze di acquisto sono quelle leggere, in cui il prodotto risplende e le informazioni rimanenti fungono da contenuto di supporto anziché lottare per l’attenzione dell’utente.

Di seguito riportiamo alcuni suggerimenti per creare un’ottima esperienza di acquisto su dispositivi mobili.

 

1. Fai decluttering: riordina la tua interfaccia

Come con la maggior parte delle altre istanze di progettazione, il cosìdetto decluttering è il primo passo. Le esperienze di acquisto mobile sono migliori quando l’attenzione è rivolta esclusivamente ai prodotti. Consenti all’utente di navigare liberamente nel tuo inventario eliminando inutili cianfrusaglie come navigazione in eccesso, informazioni in eccesso o promozioni in eccesso.

Forever21 è un esempio di cosa non si dovrebbe fare. Il loro ecommerce, in versione mobile, presenta molte opzioni di navigazione come breadcrumb o un unico pulsante indietro in una scheda orizzontale. La scheda prodotto presenta un’immagine enorme ed un banner in alto che distrae eccessivamente. È uno spreco di spazio. La navigazione crea spesso confusione e, per parte degli utenti, potrebbe risultare non così facile da usare, poiché si concentra più su “lookbook” e promozioni anziché indirizzare l’utente all’acquisto.

 

Ora dai un’occhiata a One Kings Lane. Quando apri per la prima volta il loro ecommerce, vieni accolto con grandi foto e un feed pieno di prodotti. La navigazione è così facile e così semplice perché l’interfaccia è priva di ingombri. La versione mobile di One Kings Lane consente all’utente di concentrarsi sullo shopping effettivo attraverso il suo design invitante. Insomma, vuoi solo guardare tutto quello che hanno!

 

2. Fornisci foto di qualità

I dispositivi mobili, in particolare gli smartphone, hanno schermi piccoli. Le foto dei prodotti non dovrebbero essere ancora più piccole; i prodotti devono essere visti in dettaglio. Se le foto sono pixelate o piccole, infastidiranno gli acquirenti. Fare acquisti su un dispositivo mobile è già abbastanza difficile così com’è. Abbraccia i limiti concentrandoti sui tuoi prodotti attraverso foto grandi e belle.

Fancy è un meraviglioso esempio a tal proposito. Nella versione mobile del loro ecommerce mostrano i vari prodotti con una grande immagine quadrata a tutta larghezza, con la possibilità anche di fare zoom ed analizzare i dettagli del prodotto. È un’ottima esperienza sfogliare il loro ecommerce in quanto puoi vedere chiaramente un elemento visualizzato. Ancora più importante, la maggior parte delle foto è di alta qualità e ogni articolo è presentato bene. L’illuminazione, la composizione e la qualità complessiva delle immagini sono sufficientemente elevate che, come utente, viene voglia di continuare a navigare.

 

3. Non farmi accedere per fare acquisti!

Per qualche motivo, per navigare e fare acquisti su alcuni ecommerce, l’utente deve spesso effettuare il login. È una cosa abbastanza fastidiosa da fare. Certo, capiamoci subito: ricevere una registrazione e, quindi, la possibilità di avere i dati di un cliente presenta tantissimi vantaggi lato merchant, ma non dimentichiamoci che molti utenti non amano registrarsi a priori su un ecommerce che ancora non conoscono. A volte preferiscono prima fare un acquisto “da guest” e, successivamente, valutare la registrazione. Se, per caso, sul tuo ecommerce è obbligatorio registrarsi, semplicemente cambia.

Rue Lala e Gilt sono solo due di alcuni esempi di ecommerce che non consentono ad un utente di accedere prima di essersi registrati o di aver fatto il login. Certo, è un po’ più facile superare questo “cancello” se hai già un account, ma non ha ancora senso chiederlo. Lo sappiamo, a molti sembrerà strana questa cosa ma credici, esistono ancora tanti ecommerce che adottano questa pratica che andrebbe assolutamente cambiata!

 

 

Consenti a un utente di vedere prima cosa stai vendendo, quindi preoccupati che acceda. È un ostacolo davvero inutile in quanto le persone che possono vedere i tuoi prodotti hanno molte più probabilità di acquistare qualcosa rispetto a quelli che non li vedono mai perché non sono mai entrati in prima istanza.

 

4. Un carrello chiaro e un facile checkout

Una volta che un utente decide di acquistare qualcosa sul tuo ecommerce, è importante che tu gli permetta di effettuare il check-out con la massima facilità. Assicurati che il processo, dall’aggiunta di un articolo al carrello, alla conferma dell’ordine, sia un’esperienza pensieri. È fondamentale non infastidire un utente quando sta cercando di effettuare il check-out. A questo punto hanno deciso di acquistare il tuo prodotto, quindi lascia che facciano esattamente questo eliminando gli ostacoli e concentrandosi invece sulla facilità d’uso.

A proposito di Gilt che abbiamo menzionato sopra, anche la loro app evidentemente non comprende appieno cosa significa fornire un’esperienza facile per l’utente. Quando scegli di aggiungere qualcosa al tuo carrello, ti viene chiesto di accedere a un account o di registrarti. L’articolo non viene aggiunto al carrello fino a quando non hai effettuato l’accesso. Non ha assolutamente senso! Non si ferma nemmeno qui; quando tocchi l’icona del carrello ti viene nuovamente richiesto di accedere. Insomma, non rendere le cose più difficili o confuse per l’utente. Attendi almeno che l’utente decida di effettuare il check-out per richiedere queste informazioni.

 

Conclusioni

Migliorare l’esperienza di acquisto mobile è possibile. La cosa migliore che puoi fare per il tuo ecommerce (ma anche per la tua app) è riordinare tutto e concentrarti sui tuoi prodotti. Dopotutto, un utente sta navigando per sfogliare il catalogo in semplicità. Assicurati di fornire loro un’esperienza semplice, facile e senza interruzioni. Più è facile per un utente acquistare un prodotto, più è probabile che lo compri, no?

Autore

  • Head of content @ Ecommerce HUB


    Giuseppe è responsabile dei contenuti del magazine di Ecommerce HUB. Ricopre il ruolo di social media & project manager a La Gazzetta dello Sport ed è ecommerce manager in Epson. Laurea magistrale in Economia e management, master in digital marketing alla London Business School, si occupa di digital e di commercio elettronico dal 2007. Divora libri compulsivamente ed ha una passione smisurata per Frank Sinatra.